NORVEGIA: Lofoten e Capo Nord – 8 giorni – partenze garantite –

A nord-est, tra le contee di Nordland e Troms, nell’oceano Atlantico, a nord del Circolo Polare Artico, si trova l’arcipelago delle Lofoten. Il paesaggio è quasi esclusivamente tipicamente montano anche se il clima, influenzato dalla Corrente del Golfo, non è particolarmente rigido: le isole dunque sono una destinazione perfetta per chi vuole godere delle bellezze naturali all’ennesima potenza e praticare sport, o trekking, all’aria aperta.

Le Lofoten, divennero la residenza prediletta di numerosi capi vichinghi; testimonianze tangibili della loro presenza sono state rinvenute a Borg, sull’isola di Vestvågøy. Qui sorgeva un meraviglioso palazzo che, ospitava la più grande sala vichinga per banchetti mai ritrovata al mondo; il maniero è stato ricostruito e oggi è sede del Museo Vichingo di LOFOTR

Una delle principali e più interessanti città delle Lofoten è Svolvær, costruita su piccole isole collegate da ponti; è considerata da milioni di turisti un punto di partenza perfetto per una visita alle isole, per appassionanti escursioni di whale watching, osservazione delle balene e delle orche. La città, come tutte le Lofoten del resto, gode di una luce unica che ha ispirato artisti di ogni tempo e luogo. Non sorprendetevi, dunque, di trovare sparse per la città, numerose gallerie d’arte. Poco lontano dalla città, nei pressi dello stretto porto naturale di Kabelvåg, sorge un’altra interessante località, che merita sicuramente una visita: Vågar; è l’unica città medioevale situata oltre il Circolo Polare Artico.

Arrivano in auto o in pullman, in moto, in camper, in bicicletta o perfino a piedi. Migliaia di persone vogliono raccontare di essere state a Capo Nord. E’ il punto più settentrionale dell’Europa continentale. La Corrente del Golfo porta le correnti tropicali attraverso l’Oceano Atlantico, determinando un clima relativamente mite; ma porta anche forti tempeste invernali che spazzano l’altopiano. Qui l’Atlantico incontra l’Artico. Ma c’è qualcosa di magico in questo posto. Perché le persone si sentono così attratte? Capo Nord sarebbe un luogo da vivere da soli. È una meta che fa riflettere; un posto dove meditare sul tempo e sull’infinito. E anche in una affollata giornata estiva basta fare qualche centinaio di metri sul vasto altopiano per trovare un po’ di solitudine, dove altre persone hanno lasciato tanti ometti di pietra per segnare che sono state qui.

Da solo di fronte all’infinito.; puoi stare da solo a guardare la ripida scogliera che si tuffa nel mare 307 metri più in basso. Osservare le grandi onde che si infrangono contro le rocce del Capo e percepire la loro forza. Puoi guardare il mare e scorgere disegni sulla sua superficie, là in fondo dove sembra calmo, blu e sereno. Puoi guardare lontano e all’infinito e chiederti dove l’azzurro del mare diventa cielo; tutto è più bello a Capo Nord