NORVEGIA: Spitsbergen, Around Spitsbergen e variante Kvitoya – 10 giorni – partenze garantite

Il nome norvegese per l’arcipelago è Svalbard.  Il nome di Spitsbergen fu dato dall’esploratore olandese Willem Barentsz, che scoprì le isole nel 1596 durante una missione per trovare una nuova via mare verso la leggendaria terra del Catai, l’Estremo Oriente. Il significato del nome Spitsbergen in lingua olandese è “cime frastagliate”, a causa delle montagne appuntite che Barentsz ha incontrato nel nord-ovest di Spitsbergen. Spitsbergen, che ha una popolazione di circa 3000 abitanti in 4 insediamenti, è ancora oggi praticamente un deserto incontaminato. Spitsbergen è un arcipelago artico a circa 650 km a nord della Norvegia. L’arcipelago va dall’ Isola degli Orsi a 74° Nord a Rossøya a 81° Nord. È di gran lunga l’area selvaggia più vasta d’Europa; si estende su una superficie di 62.500 km², circa le dimensioni dell’Irlanda. Il 60% del terreno è ghiacciato. Dal 1925 la Norvegia ha la sovranità su Spitsbergen secondo un trattato internazionale.

La variante Kvitoya; è  la più lontana isola verso est, vicino ai territori russi. L’isola è dominata da una spessa calotta di ghiaccio, una piccola area coperta da ghiaccio e neve. Lo sbarco è previsto nella punta occidentale di Andreneset, dove l’esploratore svedese Andrè e i suoi compagni perirono nel 1897